Cerca nel blog

martedì 30 settembre 2014

ANGUERA: MESSAGGI CIRCA UNA GRAVE EPIDEMIA.....MA SAPPIAMO CHE LA PREGHIERA DEL ROSARIO FERMA ANCHE LE GUERRE!!!



2.808 - 07.03.2007 
Cari figli, ecco i tempi più difficili per voi. Siete pronti a rispondere alla chiamata del Signore? Anche nelle difficoltà, testimoniate a tutti l’Amore di Dio. Dal giardino in cui si trova l’albero di sangue* verrà una grande sofferenza per molti dei miei poveri figli. Sarà fatta una scoperta inquietante. Pregate. Non allontanatevi dalla preghiera. Io voglio aiutarvi. Fuggite dal peccato. Non permettete che il demonio vi renda schiavi. Siete di Dio e solo Lui dovete seguire e servire. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

*cfr. messaggio n° 2.607 del 26.11.2005

DANIEL ESTULIN: "E' FONDAMENTALE CAPIRE CHI TIRA LE FILA"

Estulin: vogliono sterminarci, è la cupola dell’apocalisse


(“Ecco chi tira i fili del terrore per sovvertire l’ordine mondiale”, intervista di Andrea Indini a Daniel Estulin, da “Il Giornale” dell’11 settembre 2014).

«Tutti gli eventi sono tra loro interconnessi. A leggere i giornali sembra che gli scontri in Ucraina siano un problema a sé, completamente slegati dagli scontri razziali di Ferguson o dalle persecuzioni razziali e religiose in Iraq e Siria». Prima di entrare nel merito delle tensioni tra la Russia e la Nato, Daniel Estulin (controverso autore del libro “La vera storia del club Bilderberg”) ci tiene a spiegare che «la Terra è un pianeta piccolo» e che, per andare fino in fondo, è fondamentale capire chi tira le fila. Perché «noi siamo solo burattini».

DON LEONARDO HA INVITATO ROBERTO DE MATTEI: CONFERENZA SULLA LITURGIA DELLA CHIESA E NON SOLO.....



Nome del documento: Roberto De Mattei. Crisi della liturgia. Crisi della Chiesa.


Dimensione del documento: 48.93 MB
Data: 28. Settembre 2014
Descrizione:

Conferenza di Roberto De Mattei in onore del triduo in onore di san Michele arcangelo, anno 2014. La crisi della liturgia: sintomo della crisi della Chiesa? Venerdì 26 Settembre 2014

PADRE GHEDDO:"ABBIAMO TOLTO IL SOLE DI DIO DAL NOSTRO ORIZZONTE...."

di Padre Gheddo 30 settembre 2014


L’Anticristo è il Demonio e tutte le forze del male che si oppongono alla venuta del Regno di Dio e di Cristo negli ultimi giorni, ma anche nella storia dell’uomo (Apocalisse, I e II Lettera di Giovanni, II Lettera di Paolo ai Tessalonicesi). Ma è anche il titolo del libro di Friedrich Nietzsche (1844-1900), che un laico cattolico, Agostino Nobile, ha commentato nel volumetto pubblicato nel luglio 2014: “Anticristo superstar” (Edizioni Segno, Udine – pagg. 120). Agostino Nobile, sposato e padre di due figli, professore di storia della musica, 25 anni fa decise di lasciare l’insegnamento per studiare le culture non cristiane ed è vissuto per dieci anni nel mondo musulmano, indù e buddista, esperienza che ha rafforzato la sua fede cattolica. Nobile vive oggi in Portogallo con la sua famiglia, si dedica agli studi per approfondire la sua fede e ha lavorato fino ad un anno fa come pianista e cantante.

MA CHE COSA HANNO NEL CERVELLO ALCUNI ESPERTI TEDESCHI?

tratto www.losai.eu  Giorgio D'Isabella  29 settembre 2014 By

Un uomo intrattiene una relazione amorosa con la sorella con cui ha deciso di convivere e, dal loro rapporto, nascono quattro figli. Questo è un chiarissimo esempio di incesto e tale comportamento in Germania è punito con una multa o un periodo di carcerazione sino a due anni.

L’uomo è stato condannato più volte ed ha trascorso tre anni in carcere e, anche a relazione finita, decide di contestare la condanna rivolgendosi alla Corte Europea dei Diritti dell’uomo che nel 2012 ha dato ragione alla giustizia tedesca che lo aveva condannato per incesto.

Adesso però sembra che la situazione stia cambiando: sul tema è entrato in campo il Consiglio Etico tedesco (Deutsche Ethikrat) che ha proposto di depenalizzare le relazioni consensuali tra fratelli se sono maggiorenni.

I 26 esperti in materie scientifiche, mediche, teologiche, filosofiche, etiche, sociali, economiche e legali, hanno votato un documento che chiede di abolire la previsione di reato per relazioni sessuali tra fratelli in quanto -a dir loro- considerare penalmente rilevante l’ incesto sarebbe “un mezzo inappropriato per salvaguardare un tabù sociale“.

Se la Germania dovesse esser travolta da questo spirito innovatore, andrebbe ad unirsi alla Spagna, al Belgio ed all’Olanda dove le relazioni incestuose sono punite solo nel caso di relazioni sessuali tra un membro maggiorenne ed uno minorenne della famiglia. Fino a quando, ovviamente, questo paletto terrà…


venerdì 26 settembre 2014

FRANCESCANI DELL'IMMACOLATA, LE CONCLUSIONI DI AMERICO MASCARUCCI

papa 1

INCHIESTA/IMMACOLATA CONCEZIONE 4. Cosa ne pensa Papa Francesco…

Capitolo conclusivo della nostra inchiesta sui Francescani dell’Immacolata. Cosa pensa Papa Francesco di tutto questo?

INCHIESTA/IMMACOLATA CONCEZIONE 3. L’accusa di Socci

Da quando il commissario si è insediato alla guida dell’Ordine è scoppiata una 'guerra' fra lui e i sostenitori del fondatore...

INCHIESTA. Ecco cosa c’è dietro i francescani della (macchiata) Immacolata Concezione

C'è chi parla di “inquisizione", espressione forte ma davvero fuori luogo?

STIAMO ANDANDO VERSO UN GRANDE ORDINE COLLEGIALE DI GOVERNO UNIVERSALE!!!


Recentemente, ci sono stati due importanti incontri a livello internazionale in Vaticano.
Il primo, al fine di pregare insieme per la Pace, tra il Papa, Shimon Peres, Abu Mazen e il Patriarca Bartolomeo I, ossia i rappresentanti delle quattro correnti religiose principali: cristiana, ebraica, mussulmana e cristiano-ortodossa.

Il secondo, con il leader israeliano che ha prospettato a Bergoglio di assumere la guida di un'inedita istituzione mondiale «l'ONU delle Religioni», che a suo avviso concilierebbe tutto e tutti.

Sembra, e non solo a me, che questa ulteriore mossa sullo scacchiere planetario porti sempre più alla realizzazione di ciò che è stato profetato da molti veggenti.

Tra questi, soprattutto Maria Valtorta famosa per la sua ponderosa Opera di 10 volumi: "Il Poema dell'Uomo Dio", poi corretto dalla Chiesa con un escamotage in: "Il Vangelo come mi è stato rivelato", al fine di prendere "prudentemente" le distanze dalla veridicità delle sue visioni.
Ed è proprio in base a tali visioni, relative ai tempi ultimi, che pubblico questo post dopo l'articolo concernente la visita e la richiesta fatta da Shimon Peres al Papa.

"Fondiamo l'ONU delle Religioni"

L'ex presidente israeliano ha proposto al Pontefice un organismo che raggruppi le principali confessioni e agisca come forza di interposizione nei conflitti.

ANGUERA: DON LEONARDO INTERVISTA PEDRO!!! UNA SINTESI DEI MESSAGGI PIU' SALIENTI


INTERVISTA A PEDRO REGIS



COLLOQUIO CON PEDRO REGIS, ANGUERA 30 AGOSTO 2014

Questo è un consistente estratto del colloquio avuto con Pedro Regis ad Anguera il 30 Agosto 2014.

Don Leonardo: allora, innanzitutto grazie a Pedro per la sua gentilezza nell'essere qui. Allora, ci racconta un po’? Prima apparizione che data era?
Pedro: 29 settembre dell’86

DL ’86! Quanti messaggi ad oggi ci sono della Madonna? Quanti messaggi ha dato la Madonna?
P attuali, tutti? Quattromila e venti

DL ma ci sono delle cose che sa soltanto Pedro, cioè delle cose che la Madonna ha detto soltanto per lui? Tipo dei segreti?
P si, sono 5 messaggi che non ho rivelato

DL ok…. Ok… com’è la Madonna? Com’è fatta?
P l'aspetto è di vent’anni. Capelli neri, occhi azzurri. Non è alta, ma ha altezza elegante

DL ok
P ed è molto umile e parla con dolcezza

DL ok. Se Pedro dovesse fare, allora, una sintesi del messaggio di Anguera se uno volesse dirlo in poche parole… allora, la Madonna ad Anguera è apparsa per questi motivi, facendo un pochino una grande sintesi. Poi io vorrei parlare un po' in particolare di qualche messaggio. Cioè la sintesi dei messaggi. Sono tanti…
P l'obiettivo principale è la conversione, poi la preghiera, l’Eucarestia, la confessione, la conformità al vangelo e alla vera dottrina

giovedì 25 settembre 2014

ROBERTO DE MATTEI:" L'ERMENEUTICA CONTINUISTA DI BENEDETTO XVI SI E' CAPOVOLTA IN UN GESTO DI FORTE DISCONTINUITA' STORICA E TEOLOGICA"



(di Roberto de Mattei su l’espressonline.it) 15 settembre 2014 

 Tra le molteplici e poliedriche dichiarazioni di papa Francesco degli ultimi tempi ve n’è una che merita di essere valutata in tutta la sua portata.

Nella conferenza stampa tenuta il 18 agosto 2014 a bordo dell’aereo che lo riportava in Italia dopo il suo viaggio in Corea, il papa ha tra l’altro affermato:

“Penso che il papa emerito non sia un’eccezione, ma dopo tanti secoli, questo è il primo emerito. […] Settant’anni fa anche i vescovi emeriti erano un’eccezione, non esistevano. Oggi i vescovi emeriti sono una istituzione. Io penso che ‘papa emerito’ sia già un’istituzione. Perché? 

mercoledì 24 settembre 2014

OCCORRONO TRE INDIZI PER UNA PROVA? DUE GIA' LI ABBIAMO, LA EMMERICK (beata) ED ANGUERA (non riconosciuta) ATTENDIAMO IL TERZO ?!?!

Le tesi di Socci
Un gran libro fedele e scismatico, dipende dai punti di vista. In uscita

tratto da http://www.ilfoglio.it

Roma. Continua a firmarsi Benedictus XVI, con tanto di P. P. a indicare la potestà papale, cosa che invece Francesco non ha mai fatto fin dal giorno del suo insediamento sulla cattedra petrina. Di bianco si vestiva e di bianco continua a vestirsi, anche se ha smesso la mantelletta e la fascia. Non c’è stato tempo per recuperare una tonaca nera in tutto il Vaticano, è la giustificazione un po’ fiacca che giunge d’oltretevere. Papa era e Papa rimane, benché emerito. S’è tenuto anche lo stemma con le chiavi decussate che qualche zelante cardinale esperto d’araldica aveva tentato di aggiornare, togliendo ogni riferimento al ministero petrino.

domenica 7 settembre 2014

MARCO DELLA LUNA:"QUANTI VOTI AVRESTI PRESO,RENZI, SE LA GENTE AVESSE SAPUTO CHE AVRESTI TRADITO TUTTE LE PROMESSE?"

di Marco Della Luna 04.09.14 

Come Renzi l’inconcludente si auto-legittima a un governo di legislatura.

In una situazione di emergenza nazionale in cui sia indispensabile compiere determinate mosse, è legittimato un governo emergenziale transitorio, privo di mandato popolare, che si insedii per fare immediatamente quelle poche cose necessarie, diciamo in cento giorni, e poi si vada alle elezioni, per passare dalla legittimazione emergenziale a quella democratica, che è quella normale.

Un governo così non è più legittimo, ma commette un colpo di Stato, se non fa quelle cose ma converte il proprio termine da cento giorni a mille giorni oltre quelli che è già stato in carica, cioè se si converte da governo transitorio in governo di legislatura e medio termine, come se avesse avuto il mandato popolare.

IDA MAGLI, VOCE COMPETENTE, LUCIDA E LAICA, MEGLIO SAREBBE CHE NOI SI STUDIASSE IL CORANO VISTO CHE LA CLASSE POLITICA DIMOSTRA DI NON CONOSCERLO


 da Il Giornale di Ida Magli 21.08.2014

Le reazioni dei nostri governanti, dei politici, perfino degli ecclesiastici, di fronte alla ossessionante presenza dei musulmani e delle loro gesta sul palcoscenico del mondo, sono veramente sorprendenti. Tutti i giorni ormai da diversi anni l’Europa discute per un motivo o per l’altro di ciò che accade in Africa o in Medio Oriente, convoca i propri ministri degli Esteri e le Commissioni parlamentari apposite, ma non una sola volta (almeno a quanto ne riferiscono i giornali ) è stata concentrata l’attenzione su ciò cui credono i musulmani, sul loro libro sacro: il Corano. In Italia poi, dove se non altro a causa dell’invasione di islamici dovuta all’immigrazione, il problema è ormai diventato angoscioso e nessuno sa più come affrontarlo, i nostri leader appaiono e si comportano come degli analfabeti tanto da aver concordemente assegnato un unico nome alle migliaia di persone che sbarcano sulle nostre coste: i disperati. 
Non c’è definizione più sbagliata di questa: 

SARA' OPPORTUNO PRENDERE COSCIENZA DELLA VOLONTA' DEI NEMICI DELL'UMANITA'


di Padre Gheddo 5 settembre 2014

Con questo titolo Il vero nemico dell’umanità”, domenica 31 agosto mons. Bruno Forte, nella prima pagina de “Il Sole 24 ore” ha lanciato un forte grido d’allarme sul diffondersi dell’estremismo islamico, che questa volta si presenta col nome di “Califfato”. Prima c’erano i Fratelli musulmani, i Talebani, Al Quaida, Boko Aram e tanti altri locali, che continuano a vivere e soffiare sul fuoco. La sostanza è sempre la stessa: c’è un nemico mortale dell’uomo (anzi, “il vero nemico”) che si aggira per il mondo e noi italiani non ne abbiamo ancora preso vera coscienza. Non è solo anti-cristiano e anti-occidentale, ma contro l’umanità intera, contro gli stessi musulmani, pur ispirandosi all’islam “puro e duro” e alla storia islamica: è l’estremismo radicale, il terrorismo, la “guerra santa”.

COM'E' CHE LA TEOLOGIA DELLA LIBERAZIONE VIENE OGGI DICHIARATA NECESSARIA? CIO' CHE GIOVANNI PAOLO II° DICHIARO' OSTILE A CRISTO ED ALLA CHIESA OGGI VIENE RIPROPOSTO?

di Antonio Socci 7 SETTEMBRE 2014 

Nell’epoca Bergoglio, il Vaticano ha praticamente riabilitato la Teologia della liberazione che, nata negli anni Sessanta, molti disastri ha combinato, soprattutto in America latina, per aver alimentato la subalternità della Chiesa al pensiero marxista.

Nei mesi scorsi ci sono stati eventi clamorosi, come lo “sbarco” trionfale in Vaticano di Gustavo Gutierrez, “padre” della Tdl. Un anno fa “L’Osservatore romano” pubblicò ampi stralci di un suo libro che celebrava le sue invettive contro il neoliberismo.
Questa estate è arrivato un altro gesto altamente simbolico, passato quasi inosservato, che riguarda Miguel d’Escoto Brockmann.

PROFONDO ROSSO

D’Escoto era il figlio dell’ambasciatore del Nicaragua negli Stati Uniti. Ordinato prete nel 1961 si coinvolse nella Tdl e nell’ottobre 1977 si pronunciò pubblicamente a favore del Fronte Sandinista, un gruppo rivoluzionario d’ispirazione marxista che nel 1979 prese il potere in Nicaragua.

D’Escoto fu ministro degli Esteri nel governo sandinista dal 1979 al 1990. Nello stesso governo-regime il gesuita Fernando Cardenal fu ministro dell’educazione e suo fratello Ernesto fu ministro della cultura.

Giovanni Paolo II bocciò duramente il coinvolgimento dei tre religiosi nel governo sandinista.

Già subito dopo la sua elezione papa Wojtyla aveva tuonato contro la Tdl. Nel suo viaggio in Messico del 1979 affermò: “la concezione di Cristo come politico, rivoluzionario, come il sovversivo di Nazaret, non si compagina con la catechesi della Chiesa”.

GIACINTO AURITI, RIASCOLTARLO E RIVEDERLO ORA CHE SIAMO CON L'ACQUA ALLA GOLA.....





Il canale You Tube più completo e in linea con lo scopo del sito simec, 

www.simec.org.
http://www.youtube.com/user/ScuolaAuritianaSimec#p/c/464E9ED31BF24E87