Cerca nel blog

mercoledì 30 luglio 2014

LA DISTRUZIONE DELL'ITALIA : LEGGIAMO CON ATTENZIONE, CON MOLTA ATTENZIONE E DIVULGHIAMO....

Il grande mutuo (Antonino Galloni, Editori Riuniti, Roma 2007) preannunciava l’imminente esplosione di un’imponente crisi finanziaria e di liquidità dopo l’inizio, anni prima, delle problematicità nell’economia reale. Quasi contemporaneamente, in epoca di grandi promesse europeiste al pubblico, un altro saggio, Basta con questa Italia (Marco Della Luna, Arianna Editrice, 2008), scritto nel 2007, anticipava che l’Italia, come sistema paese, con le sue aziende pubbliche e private meno competitive di quelle straniere, sottocapitalizzate, sotto finanziate, strozzinate, vessate da fisco e pubblica amministrazione, incapaci di significativi avanzamenti tecnologici, sarebbe stata rilevata dal capitale straniero, che la avrebbe riformata e gestita secondo i propri interessi, e certo non secondo quelli degli Italiani.
Esattamente questo sta avvenendo puntualmente e con la collaborazione della politica e delle istituzioni di questo paese nonché dell’Unione europea e della Banca centrale europea, che hanno creato ad arte le condizioni affinché ciò avvenisse. Queste condizioni sono essenzialmente una grave carenza di liquidità, che si pretende di combattere con misura fiscali e budgetarie che invece la aggravano, gettando il Paese nelle mani del capitalismo imperialista appoggiato dalla BCE.

sabato 26 luglio 2014

PARE PROPRIO CHE PRIMA O POI TOCCHI TUTTE LE FAMIGLIE, COME AFFRONTARE IL CANCRO? IN CONTINUO AGGIORNAMENTO

MERCOLEDÌ 23 LUGLIO 2014

GLI ZIMBELLI DEL SE NON TI OPERI MUORI


LETTERA

PURTROPPO HANNO VINTO LORO
Buonasera Valdo e buonasera Silvia. Grazie innanzitutto per quanto avete fatto. Ho avuto il cambio e sono appena rientrata dall'ospedale. Purtroppo hanno vinto loro. Loro, quelli della migliore sanità al mondo. Elena alla fine è capitolata e ieri mattina ha deciso per l'intervento. Dopo un colloquio di mezz'ora con il chirurgo oncologo alla fine ha accettato il ricovero, domani quindi sarà operata e leveranno il piloro ulcerato, lo manderanno a Torino per l' esame istologico e vedremo se ci sarà la conferma delle cellule maligne.

LA PERDITA DI MIO FRATELLO
A mio fratello, papà di Elena, nel 1992 fecero un bel 7 nella schiena per neoplasia al polmone che poi si rivelò non essere tale. Tutti contenti che non fosse cancro ma lui rimase con postumi, non dovuti al presunto cancro al polmone bensì all'intervento. Nel 2008 per un'artrite si sottopose a cure folli a base di cortisone, lasix e metotrexate. Oggi nessuno mi può levare dalla mente che tutti quei veleni gli distrussero il sistema immunitario, il fegato, il pancreas e cos'altro ancora. Aveva 67 anni. Inoperabile dissero, ed in 15 giorni se ne andò. Purtroppo nel 2008 non conoscevo ancora il dr Vaccaro altrimenti mio fratello avrebbe anche potuto cavarsela.



NIENTE PIÙ MEDICI E NIENTE PIÙ MEDICINALI

domenica 13 luglio 2014

ANDREW SPANNAUS CI PERMETTE DI SCOPRIRE UNA GERMANIA MENO "SFAVILLANTE" DI QUANTO VUOLE APPARIRE

La Germania e la terapia choc

tratto da http://nobigbanks.it/ si Andrew Spannaus
anschluss
Il mito del miracolo della riunificazione tedesca, l’esaltazione del modello renano, la tanto decantata economia che offre condizioni di lavoro e di vita migliori che altrove – ma che in realtà non c’è più da molti anni.
Vi proponiamo l’intervista a Vladimiro Giacché pubblicata da Transatlantico.org nella quale si smonta il mito, e si offre la rilettura di quanto realmente avvenne.
Spesso si è soliti puntare il dito, semplificando, contro la perfida Germania, ma la questione è: la Germania guida questa politica o ne è prigioniera?
E’ l’ideologia del libero mercato che procede a piè sospinto, travolgendo, persino eliminando fisicamente quanti vi si oppongono.

Intervista a Vladimiro Giacché sul libro:
“Anschluss, L’annessione. L’unificazione della Germania e il futuro dell’Europa”

IL DIRITTO DEL CREDITORE FINO A CHE PUNTO? LA GERMANIA COME GLI USA? I "BRICS" PERO' HANNO CAPITO!

tratto da http://www.rischiocalcolato.it/di Maurizio Blondet
argentina brics 550 1 Sul Debito Argentino è il vero scontro di Civiltà . (di Maurizio Blondet)
Il 14 luglio si terrà a Fortaleza (Brasile) l’annuale riunione dei BRICS, i Paesi emergenti di successo. Con una novità: su invito ufficiale di Brasile, Russia, India, Cina e Africa del Sud, vi parteciperà Cristina Kirchner, la presidentessa dell’Argentina, che non è un BRICS, al contrario. Il senso politico dell’invito è inequivocabile. L’Argentina è sotto persecuzione e minaccia degli USA per la questione del debito.
Ricapitoliamo: nel 2001 l’Argentina (pagando l’errore di agganciare la sua moneta al dollaro per tentare di non svalutarla) fece crack. In piena rovina, cessò i pagamenti sul debito sovrano, pari 80 miliardi di dollari. I possessori di titoli del Tesoro argentino, per lo più, nel corso di lunghe trattative, si sono accontentati di ricevere il molti anni dopo 30 per cento, condonando il 70%. Non così Paul Singer, miliardario ebreo-americano possessore di un fondo speculativo, lo Elliott Capital Management: costui,dopo il crack, ha comprato da creditori titoli di debito argentino per 220 milioni di dollari a prezzi stracciati, pagandolo soltanto 49 milioni, meno di un quarto del suo valore facciale: dopodiché, s’è appellato ai tribunali americani per esigere ilpagamento pieno dei titoli in suo possesso. Valore che, dopo 13 anni, è salito 832 milioni.

sabato 12 luglio 2014

L'AVETE VOLUTO RENZI? ORA CE LO DOBBIAMO GODERE ANCHE NOI CHE NON LO ABBIAMO VOTATO, COME LA METTIAMO CON LA DEMOCRAZIA?

di Marco Della Luna 12.07.2014

LE RIFORME DELLA CASTA PREDONA

Mentre fioccano dati sempre peggiori in campo economico, i partiti italiani, quasi tutti, si uniscono per approvare un insieme di riforme che niente hanno a che fare con l’efficienza e la competitività e il rilancio economico del paese, ma che tutte servono a diminuire la partecipazione democratica dei cittadini, il controllo giudiziario indipendente sull’operato dei politici e ad aumentare il potere della partitocrazia nonché, soprattutto, la sua capacità di mangiare addosso alla gente, indisturbata e impunemente. 
La casta ladra vuole meno interferenze dei cittadini e dai magistrati.

Ecco l’elenco delle riforme in questione:

venerdì 11 luglio 2014

DON LEONARDO MARIA POMPEI, ECCOVI IL SACERDOTE CHE VORREI NELLA MIA PARROCCHIA!


Cari amici, usciamo dal materialismo, guardiamo al cielo, sono giunti i tempi in cui dobbiamo guardarci "profondamente" dentro e cercare di capire chi siamo, da dove siamo venuti e dove vogliamo andare, senza badare solo al denaro, al materialismo.


Ci hanno inebetito per tanti anni, non abbiamo visto in tempo quello che il "sistema" ci propinava, siamo rimasti stritolati dentro la macchina infernale del consumismo, del godimento sfrenato, calpestando i valori che sono le fondamenta di una società sana.

Non abbiamo più le disponibilità per vacanze da sogno?

Ci rimane un pc, un iPod, un tablet, uno smartphone, una linea internet?

Dedichiamo il fine settimana al nutrimento dello spirito disintossicandoci dal putridume che ci sta intorno.

AGGIORNAMENTO NECESSARIO PER COLLEGARSI A DON LEONARDO POICHE' 
DAL 15 OTTOBRE 2016
 NON SARA' PIU' NELLA PARROCCHIA di SAN MICHELE ARCANGELO

tratto dal suo nuovo sito:

ULTIMI AGGIORNAMENTI AREA 
In questa area si trova tutto il materiale multimediale di don Leonardo: mp3, ebook e PDF. Omelie, catechesi di ogni tipo, conferenze, articoli, ebook (sia in formato .epub che PDF) e molto altro… L’area è aggiornata quotidianamente. Inseriti PDF con schemi per l’esame di coscienza, podcast mp3 Poema Uomo Dio“, raccolta di preghiere di guarigione, due audiolibri (letture dei libri) di don Leonardo: quello sui dieci comandamenti e quello sui sette sacramenti.
Inserite le catechesi ed omelie di don Attilio Negrisolo, figlio spirituale di padre Pio e due cicli di catechesi di don Leonardo su Radio Buon Consiglio: la consacrazione a Maria (sui gradi e forme della consacrazione alla Madonna) e la direzione spirituale(sulla direzione spirituale e il discernimento degli spiriti).
Inserito podcast mp3 con le meditazioni e le letture spirituali fatte durante le veglie di preghiera. Aggiornate le omelie domenicali di don Leonardo, con tutte le omelie della XXVI Domenica del tempo ordinario (Sabato 24 Settembre ore 18:30; Domenica 25 ore 10:30 e 18:30).
Terminato l’aggiornamento completo della sezione dedicata alle preghiere.
Creato nuovo podcast mp3 con tutte le preghiere (Rosario e altre) recitate da don Leonardo e dai fedeli. Utili per pregare dovunque… Ora è possibile accedere allo streaming direttamente da questo sito: clicca qui Aggiornato il podcast dell’attuale ciclo di catechesi sulla preghiera su Radio Buon consiglio con la catechesi sulla devozione a san Michele e agli angeli di Martedì 26 Settembre. Completato il podcast con le trasmissioni di Radio Buon Consiglio. Caricato podcast mp3 apparizioni e messaggi della Madonna, vita di san Giovanni Battistadi suor Cecilia Baij, il mio ideale di Padre E. Neubert.

Ultimi aggiornamenti  (29 Settembre): aggiornato il PDF preghiere di liberazione; creato podcast con le introvabile catechesi e omelie di don Dolindo Ruotolo; inserito il podcast audiolibro compreso della testimonianza di Gloria Polo; le “vie crucis” con meditazioni di don Leonardo. Creato splendido audiolibro con le opere più belle e principali di san Luigi Maria Grigion da Montfort. Aggiornate le omelie domenicali di don Leonardo, con l’omelia in onore di san Michele

Come ormai ufficialmente reso noto, don Leonardo è stato nominato parroco di s. Maria Assunta in Cielo in Sermoneta. Resterà a borgo san Michele fino a Sabato 8 Ottobre e saluterà la comunità del borgo nella Messa vespertina di quel giorno. Farà il suo ingresso ufficiale a Sermoneta Sabato 15 Ottobre 2016 durante la Messa vespertina delle 18:00. Don Leonardo saluta, per ora virtualmente tutti i figli di questa nuova comunità, per i quali prega e che attende con trepidazione di incontrare e conoscere di persona e chiede a tutti i suoi amici la carità di accompagnarlo nella preghiera.




Il Canale YouTube

martedì 8 luglio 2014

MARCO DELLA LUNA:" LA DITTATURA IN PREPARAZIONE NON SARA' LA DITTATURA DEL NUOVO E DEL GIOVANE"


di Marco Della Luna 08.07.14 

IL PAESE SCEGLIE LA DITTATURA: ampio consenso trasversale si raccoglie intorno alla riforma del potere contenuta nel combinato Nuovo Senato-Italicum. Bisogna prendere atto della realtà: l’Italia, nel suo complesso, vuole, con volontà costituente, un capo forte e unico, che controlli anche gli organismi di controllo. Dà più fiducia alla persona che alle regole. Così sia. E che tecnicamente sia una dittatura vera e propria, non vi è dubbio, come spiegherò.

venerdì 4 luglio 2014

RENZI AL PARLAMENTO EUROPEO, UNO SHOW PER IL GRANDE PUBBLICO



di Marco Della Luna 04.07.14 

Renzi: l’uomo della provvidenza 2014. 
Il più efficiente ufficio governativo è quello delle pubbliche relazioni di Matteo Renzi – anche se forse non ha sede in Italia… Renzi è riuscito ad aumentare popolarità e seguito sia nella base che nel ceto politico a dispetto del totale mancamento al suo scadenziario di riforme, a dispetto della scoperta che il suo vantato ottenimento della “flessibilità” all’ultimo vertice europeo era un bluff, e persino a dispetto del perdurante cattivo andamento socio economico. 
Per non dire della sua raggelante slealtà verso Letta ("Enrico, stai sereno!”). 
La sua capacità comunicativa è più forte dei fatti. Batte Berlusconi. 

giovedì 3 luglio 2014

OTTIMO ARTICOLO PER CAPIRE DOVE CI STANNO PORTANDO, MITT DOLCINO: "IO SPERO DAVVERO CHE LA GENTE COMPRENDA L'ABERRAZIONE DELLA PROPOSTA DELRIO"


http://scenarieconomici.it/ Mitt Dolcino 
01 Luglio 2014

Pian piano iniziamo a vedere i contorni dell’eurofregatura: il ministro Delrio, non si comprende a che titolo, ha affermato ieri che per abbattere il debito pubblico verrà costituito un veicolo europeo con in pancia assets pubblici a garanzia che si indebiterà al fine di ridurre il debito statale del 25 o 30% del PIL. Chiaramente non si dice come si ripagheranno i denari presi in prestito, da qui a qualche anno lo scopriremo…

mercoledì 2 luglio 2014

BERLUSCONI A FAVORE DELLA LEGGE SULLE COPPIE GAY ?!?! MA NON SA PIU' A CHE COSA ATTACCARSI???

di Massimo Viglione 2 luglio 2014


Il leader del centro destra italiano è divenuto ufficialmente pro-omosessualisti, spinto a tal deriva da donne che lo hanno rovinato, anzitutto nell’intelligenza, come spesso accade a chi vive nella sfrenatezza dei sensi.

Ormai è vecchio: oltre la sua età anagrafica. Non capisce più, non sa mai cosa deve fare, fa proclami in continuazione per poi farne seguire altri che affermano il contrario di quanto aveva appena detto; fa dichiarazioni di cui poi deve sempre scusarsi con qualcuno, smentire. Non fa altro che ripetere che occorrono giovani nuovi, come se il problema suo e dell’Italia fosse anagrafico. Finora avrà politicamente consumato decine di giovani, alla ricerca di una soluzione al nulla che lo sovrasta. Ha perso il senso della società italiana, ed è diventato il maggiordomo di un giovinetto fiorentino.

Che pena di vecchiaia. Miliardario senza limiti, ancora potente, ma sempre sull’orlo della galera. Certo, di questo hanno responsabilità anzitutto magistrati comunisti militanti, che usano la giustizia a scopo politico. Ma rimane un uomo senza idee, senza futuro, senza più lucidità. Che ha messo a comandare il suo vacillante e devastato partito una donna sconosciuta fino a un anno fa, i cui meriti politici sono evidenti a tutti.